mercoledì 25 maggio 2016

MikiInTheBigApple 2.3: Due Blogger a New York City - l'incontro, le chiacchiere e tanto shopping! (In collaborazione con Spendi&Spandi)

Rientrare dopo un bel viaggio non è mai facile. Rientrare dopo essere stati a New York, la prima volta, non si affronta. Rientrare da New York la seconda volta è una TRAGEDIA IMMANE! 
E dire che ero stata così brava a programmare i post che avrebbero coperto la settimana della mia assenza... Il problema vero è riprendere il ritmo e non solo del blog, anche della vita.
Ma forse preferisco così, sono contenta di tornare nel mio angolo rosa e scrivere questo post, che, come vedrete, sarà ricchissimo e non solo di cose, sarà ricchissimo soprattutto di emozioni.
Alla città che non dorme mai sarà legata la maggior parte dei miei ricordi più belli, più felici, più intensi e tra questi l'aver finalmente incontrato una persona speciale. E dovevamo arrivare fino a NYC per vederci!!!
 Se avete seguito le precedenti puntate, già saprete come è andata. Nel post dedicato alla wishlist infatti vi ho detto che io e Giulia di Spendi&Spandi saremmo state a New York contemporaneamente, lei per gli ultimi giorni della sua luna di miele ed io ed il mio fidanzato per i primi giorni della nostra assolutamente non programmata vacanza (QUI potete leggere come mai un secondo viaggio).
Incontrarsi era d'obbligo. Incontrarsi e fare shopping un dovere! Che razza di beauty blogger saremmo altrimenti?
 Quel 4 Maggio New York ci ha dato il buongiorno con un cielo grigio ed una sottilissima pioggerellina. Non ho sentito un freddo del genere nemmeno a Gennaio dello scorso anno, in pieno inverno. La giacca che avevo portato era assolutamente insufficiente a ripararmi. Quel 4 Maggio è stato il giorno in cui abbiamo camminato di più in assoluto... 24 chilometri! Che, con due viaggi alle spalle, quello in treno per Milano e quello in aereo per la City, non sono affatto uno scherzo.
Il pomeriggio è arrivato in un batter d'occhio e l'ansia per l'incontro cresceva. Io sono una persona che si fa mille problemi: e se a Giulia non sto simpatica? E se ci sarà troppo imbarazzo? E se si annoia? E se questo incontro sarà una perdita di tempo? Tempo che avrebbero potuto impiegare a vedere cose decisamente più interessanti. E che faranno le nostre rispettive metà? 
Insomma, quasi panico...
 Abbracciare Giulia, circondata dalle luci di Times Square, è stato come abbracciare una vecchia amica che non vedevo da qualche giorno, come se ci fossimo sempre conosciute, come se avessimo sempre chiacchierato, come se fossimo sempre andate a fare shopping insieme. 
Parlando abbiamo scoperto che avevamo gli stessi timori e, tutto sommato, ci siamo pentite di non aver organizzato meglio il nostro tempo insieme, per sfruttarlo di più. 
Alla fine, oltre allo shopping, abbiamo solo camminato, ma a New York anche solo camminare acquista un valore. Siamo rimasti in zona Times Square, con un salto a Bryant Park, alla Biblioteca Pubblica e sull'8th Avenue.
Giulia mi ha raccontato un po' del matrimonio, della luna di miele - non vedo l'ora di leggere il post a riguardo - abbiamo parlato di trucchi, ovviamente, ma abbiamo toccato anche argomenti più seri, scoprendo di pensarla praticamente allo stesso modo su questioni importanti.
Ah, le nostre metà? Ce le siamo dimenticate... Hanno iniziato a chiacchierare, anche loro senza il minimo imbarazzo, lasciandoci libere di swatchare, saltellare da un espositore all'altro, parlare, ridere e acquistare. Insomma, il pomeriggio perfetto!
 Lasciarsi non è stato facile e lo abbiamo fatto con la promessa di rivederci presto. Non sarà a Times Square, ma porteremo con noi il ricordo di quelle luci e la sincerità dei nostri sorrisi:


Trattandosi della mia prima vera sessione di shopping, il mio intento non era quello di depennare subito tutte le voci della mia wishlist, piuttosto quello di fare una sorta di giro di ricognizione. In questo post però vi mostrerò tutti gli acquisti fatti durante la vacanza, dall'inizio alla fine, Milano compresa!


Come potete vedere, sono davvero ma davvero tanti!
Mi scuso per la qualità delle foto, ma avevo fretta di cercare di sistemare tutto. la mia camera era una baraonda. Vi prometto che ci saranno post singoli in cui vi mostrerò nel dettaglio ogni cosa, con swatches e comparazioni annesse.

Per mantenere un ordine e per cercare di essere utile a chi avrà l'immensa fortuna di andare a Manhattan, vi parlerò degli acquisti suddividendoli per negozio, in modo da fornirvi qualche indicazione su dove sperperare i vostri averi.

Sephora - Times Square

Fonte
Potete immaginare come questo posto sia paradiso ed inferno allo stesso momento. Brand sognati e sospirati, make-up artist competenti e disponibili e, soprattutto, metri e metri di espositori ricchi di stuzzicanti minitaglie. Prima della cassa. Quando tu hai già i tuoi acquisti tra le mani e vorresti tendere il braccio e gettare a cascata tutto nel cestino. Perché, diciamocelo, le minitaglie sono deliziose, e costano notevolmente di meno rispetto alla full size, anche se spesso in maniera poco conveniente, ma che vuoi fare? Non vuoi provare quella famosa cipria lì, o quel decantato detergente lì? E lo scontrino si allunga...



Questa è proprio la dimostrazione di ciò che dicevo prima. Che non vuoi provare la cipria più decantata da MrDanielMakeUp? Quella che usa in tutti i suoi video? Quella di cui si lamentava su Snapchat per la recente scarsa reperibilità?
Ho cominciato ad usarla da subito ed impressionata dalle sue performance, prima di ripartire, ho deciso di prendere la full size. 
Per adesso è la cipria in polvere libera migliore che abbia mai provato. Si fonde con la pelle dandole un aspetto vellutato, luminoso ma allo stesso tempo opaco. Non sottolinea imperfezioni, zone di maggiore secchezza o rughe e linee di espressione varie. Fissa il trucco per tutto il giorno. Nei giorni in cui l'ho utilizzata, nonostante pioggia o sole forte, vento o altro, non ho mai avuto la necessità di ritoccarla.


Di ABH avrei voluto prendere anche la palette per il contouring, ma non c'era la tonalità più chiara. Mi sono limitata a quello che probabilmente è il prodotto più famoso, la Dipbrow Pomade, una crema waterproof per riempire, delineare e fissare le sopracciglia. 
La sto amando. Pensavo sarei stata più inetta ed invece me la cavo abbastanza bene ed il risultato mi piace tantissimo. Ve lo farò vedere al più presto.


Prodotto chiacchieratissimo anche questo, l'unico che forse non ricomprerei. Ovviamente le mie sono primissime impressioni, ma pensavo di rimanerne folgorata come la maggior parte delle mie colleghe. Non è stato così. probabilmente non è adatto alla mia palpebra, che ha bisogno di un'eyeliner che rilasci il colore in maniera scorrevole, altrimenti, per l'eccessiva sottigliezza, si raggrinzisce. Vedremo se troveremo un equilibrio.


Le Tartelette sono davvero delle splendide palette e stare accanto a Giulia mentre decideva se prenderne solo una o entrambe mi ha fatto vacillare non poco, nonostante non fossero in wishlist. 
Alla fine ha prevalso la ragione, aiutata anche dalla presenza di questa deliziosa travel size, che ho trovato perfetta per sostituire la mia Naked Basics ormai agli sgoccioli.

Appena aperta si sente un golosissimo profumo di zucchero (APPELLO: la smettiamo di fare palette che profumano di cibo? Eh? EH?), le cialde sono scriventi, burrose ed i colori perfetti per il contouring dell'occhio, ma anche per creare trucchi completi, grazie alla presenza di uno splendido melanzana e di una tonalità shimmer. 

Deep Cleansing Cloth - Salvietta per pulizia profonda
Wash-Off Facial Cleanser Detergente viso con risciacquo 40 ml
Day+Night Cream Crema giorno e notte 30 ml
Di questo brand ho provato solo la crema mani+gomiti+piedi ed ero curiosa, soprattutto verso il detergente viso ed il famoso panno in mussola. Non ho ancora aperto la confezione, ma appena me ne sarò fatta un'idea ve ne parlerò.

- BeautyBlender Liner Designer e Blotterazzi



Due voci spuntate dalla wishlist e dai ProdottiPROva.
Ho iniziato ad utilizzare il Liner Designer e per adesso mi sta piacendo, devo solo prenderci la mano.


Ricky's 


Fonte
A proposito di paradisi... Qui c'è da lasciarci il portafoglio.
In quel di Manhattan ci sono tantissimi Ricky's disseminati un po' ovunque e bisognerebbe entrare in tutti per scoprirne le meraviglie. Anche perché prodotti e brand sono messi un po' a caso, soprattutto per quanto riguarda il make-up e bisogna un po' fare una caccia al tesoro.
Io sono stata in quello sulla 72nd Street e in quello su Broadway, con Giulia.

- Burt's Bees


Vi avevo annunciato che avrei voluto provare altre referenze di questo brand. Dopo averlo scoperto ed amato la prima volta a NY, ho dovuto fare incetta di prodotti.

- BB Cream in Light: purtroppo non c'erano tester e di solito le tonalità light delle BB Cream sono decisamente scure. Questa no, è chiarissima e anche molto grigiastra. Inaspettatamente dopo averla applicata si fonde perfettamente con la pelle, senza creare stacchi evidenti. Ha una buona coprenza e mi sembra avere anche un'ottima durata. Non penso che riuscirò ad utilizzarla in estate ma probabilmente sarà un'ottima compagna il prossimo inverno.
- Super Shiny Mango Shampoo e Balsamo: il profumo dello shampoo è qualcosa di paradisiaco, un po' meno quello del balsamo. Il primo lavaggio non mi ha lasciato una buona impressione, ma continuerò ad utilizzarli in combo tra loro e con altri prodotti.
- Lipstick in Sunset Cruise: questo rossetto è legato al ricordo probabilmente più esilarante della vacanza. Convinta che fosse una sorta di balsamo lievemente colorato, una volta uscita dal negozio, ho iniziato a spatasciarmelo abbondantemente su tutte le labbra, che erano notevolmente secche, senza far caso a bordi e definizione ovviamente. Il mio fidanzato ha iniziato a ridere con le lacrime. Sembravo un clown...
Dopo questo approccio disastroso, è stato un ottimo compagno di viaggio. Dà un bellissimo effetto alle labbra, le idrata e dura a lungo.
Il colore che ho scelto era tra i più naturali, con una lieve sfumatura corallo. Mi piace moltissimo.
- Lip Balm: la scorsa volta mi ero pentita di non averne preso nemmeno uno, considerata la loro fama, e stavolta ho decisamente recuperato. Dopo aver preso il delizioso Pear&Coconut, ho preso anche un multipack dal prezzo conveniente.



- NYX Liquid Suede in Kitten Hills e Pink Lust

NYX aveva espositori enormi nei vari Ricky's che ho incontrato, ma in nessuno di questi erano  presenti i nuovi eyeliner ed il famoso blush Taupe.
In compenso, l'ultimo giorno, quasi per caso, ho trovato i Liquid Suede, che meritano assolutamente la loro fama.
Sono tra i rossetti liquidi migliori che abbia mai provato. Un ottimo equilibrio tra confortevolezza e durata.
I colori sono pieni, brillanti, il finish morbido, la stesura semplicissima e la durata ottima. Non sono no-transfer, ma rimangono un ottimo prodotto.
Se mai riuscirò ad andare in uno store NYX, penso proprio ne prenderò degli altri.

- Vera Mona Color Switch Duo

Una spugnetta che promette di pulire i pennelli senza alcun tipo di prodotto, con al centro un alloggio per una spugna da bagnare per intensificare gli ombretti. Doveva essere mia!
Ovviamente non si tratta di un aggeggio che garantisce una pulizia profonda, ma solo qualcosa da utilizzare durante il trucco per scaricare bene le setole e non dover cambiare un pennello per ogni prodotto usato. Non è essenziale ma mi piace e lo sto usando molto.

- Morphe E1 Deluxe Powder Brush

Quando ero con Giulia, ho accarezzato questo pennello per qualche minuto. Riporlo è stato doloroso. Alla fine, il mio fidanzato ha insistito perché lo prendessi e devo dire che ho fatto benissimo ad ascoltarlo.
E' uno splendido pennello da cipria, fitto, compatto e morbidissimo.

- EOS Berry Blossom Hand Lotion

Lo scorso anno mi ero lasciata tentare dai graziosi balsami labbra, che quest'anno ho ignorato sia per un aumento notevole del prezzo, sia per provare quelli di Burt's Bees.
Questa crema mani è davvero bella da tenere in borsa, ha un ottimo profumo e idrata sufficientemente, lasciando le mani asciutte.

- L.A. Girl HD PRO Concealer in Natural

Anche questo è un prodotto di cui ho sentito parlare moltissimo. Lo sto testando da ormai due settimane e mi sta piacendo molto. E' fluido ma si fissa benissimo, non va nelle pieghette, ha una coprenza media ed un ottimo effetto illuminante.

- Dr Bronner Magic Soap

Ho scelto la boccetta da 118ml per provare questo sapone multiuso, che ho preferito prendere nella versione senza profumo. Pare che sia adatto ad ogni utlizzo.

- Manic Panic Amplified Semi-Permanent Hair Color in Hot Pink

Non faccio una tinta chimica da anni. Adoro l'effetto dell'hennè e non tornerei indietro. Questo è uno sfizio, per nulla influenzato dalla tendenza del momento di avere i capelli di ogni colore.
Sfruttando le punte molto più chiare, ho applicato questa tinta per vedere l'effetto finale. Devi dire che mi piace moltissimo, al sole il colore è intenso e per nulla disarmonico. Dovrebbe durare 8 settimane. Vi farò sapere.

- NYX Jumbo Eye Pencil in Milk

In passato avevo già comprato questo famoso matitone, per poi regalarlo. Ho deciso di riprenderlo perché rispetto ad allora la mia palpebra è decisamente migliorata in quanto a secchezza, grazie ad ottime creme, e voglio tentare ad utilizzarlo di nuovo.

- RickyCare Highlight&Contour Palette Kit

Insomma, qualcosa per il contouring dovevo comprarla, no?
Questa palette mi sembrava un buon compromesso tra qualità delle polveri, varietà delle cialde e prezzo.

Per ora non so dirvi molto, ne ho usata solo una, quella più fredda, e non so esprimermi, mi sembra viri al caldo una volta applicata.

C'è da dire anche che io sono una novellina con questa tecnica, che apprezzo se fatta in maniera discreta. Chissà se riuscirò a sviluppare una buona manualità.


Urban Outfitters 1333 Broadway



Adoro questa catena, in cui potete trovare capi di abbigliamento molto particolari ad un prezzo medio e medio/alto e tantissimi brand, tra cui Tony Moly, Stila, Lime Crime, BH Cosmetics e altri.


- Lime Crime Venus II Palette

Volevo snobbare questo brand ed in particolare questa palette che, a vederla così, è un pugno in un occhio.
Non ce l'ho fatta ed è stata fondamentalmente colpa di Eleonora, come vi avevo anticipato nel post dedicato alla wishlist.

Non l'ho ancora swatchata e le dedicherò un post tutto suo.



- bh Cosmetics  Concealer & Corrector Palette in Medium

Presa per un prezzo irrisorio, fondamentalmente per la cialda aranciata.

Di questo brand c'erano diverse palette ed i brezzi davvero molto bassi, che facevano venir voglia di riempire il cestino.




Chinatown


Quartiere a cui abbiamo dedicato poco tempo, fondamentalmente perché non ha soddisfatto le mie aspettative.
Se nel resto di Manhattan non c'è stato mai un momento in cui mi sono sentita estraneastraniera, a Chinatown mi sono sentita davvero un pesce fuor d'acqua. E' come se ti stessi intrufolando in una proprietà privata, andando ad invadere la vita dei residenti.
Pensavo fosse una zona più caratteristica, ma le strade principali sono disseminate di negozi di souvenir, gli stessi che si trovano in centro e qualcosa di più particolare si può vedere solo nelle piccole stradine: dai negozi di alimentari ai ristoranti, dai templi ai negozi per la skincare. Questi ultimi hanno attratto, ovviamente, la mia attenzione, anche perché ricchi di prodotti giapponesi e coreani.


La maggior parte degli acquisti sono del brand coreano The Face Shop, di cui è presente un negozio monomarca davvero molto carino, in cui oltre a ciò che ho preso sono stata riempita di omaggi.
Ho scelto soprattutto articoli destinati alla cura della pelle, in particolar modo maschere e spugne:
- Konjac Cleansing Puff
- Cleansing Sea Sponge
- Character Mask
- Foot Peeling Mask
- Eyebrow Trimmer
In un altro punto vendita no brand, ho preso un piegaciglia ed ho avuto in omaggio una maschera in tessuto all'aloe. Per fortuna gli ingredienti sono leggibili e gli INCI sembrano piuttosto accettabili.



Quando la prospettiva del viaggio si è fatta concreta, ho iniziato ad informarmi su eventuali punti vendita di questo brand per poi scoprire amaramente che fosse reperibile solo on line.
Ovviamente la cosa non mi ha fermata e dopo un intenso scambio di email con il servizio clienti, ho piazzato un ordine che mi sarebbe stato recapitato direttamente in albergo. Paypal è stato provvidenziale, considerando che si tratta dell'unico metodo di pagamento accettato se non si possiede una carta di credito americana.
Potete immaginare la mia gioia quando, arrivata a destinazione, ho trovato il mio pacchetto ad attendermi.
I prezzi di questo marchio sono davvero bassi ma la qualità, che ho iniziato a sperimentare da subito, notevole.
Seguirà nei prossimi giorni un post swatches/comparazioni/prime impressioni dettagliatissimo.

ELF 741 Broadway


Potete immaginare la mia faccia quando, girovagando nei pressi di Washington Square Park, mi sono ritrovata di fronte ad un negozio monomarca ELF... Nel mio cervello è scattata lampeggiante la parola PENNELLI!
Era pomeriggio inoltrato ed io ero stanchissima, per cui non ho indugiato molto di fronte agli scaffali. I prodotti sono gli stessi che troviamo sul sito, ma mi sarebbe piaciuto swatchare qualcosa.
Alla fine sono andata a colpo sicuro, perché i pennelli ELF che ho provato in passato non mi hanno mai delusa.

- Contouring Brush: quello che desideravo di più e che mi sembra perfetto per lo scopo. Ha setole morbidissime e molto dense, in grado di sfumare perfettamente le polveri.

- Small Stipple Brush: ho utilizzato per anni la versione grande, ottima per applicare i fondi compatti cremosi che utilizzavo all'epoca. Sto utilizzando questa versione più piccola per il correttore e mi sta piacendo tantissimo.



Victoria Secret

Fonte

Come lo scorso anno, anche stavolta non sono rimasta impressionata dalla biancheria intima di questo brand, arrivato anche da noi, probabilmente una volta indossato sarà eccezionale, ma a vederlo non mi attrae per nulla. C'è però tutta una sezione dedicata a fragranze, cosmetici ed accessori molto interessante e, soprattutto, in promozione.


Pure Seduction e Love Spell sono due acque profumate, delicate, fresche, che durano tantissimo una volta spruzzate. Perfette per la stagione estiva.

MAC Times Square 

Fonte

L'ultimo giorno ho fatto un salto da MAC. Volevo assolutamente togliermi 'sto dubbio del sottotono. Passo dal pesca al giallo in base al MUA di turno e scegliere il fondotinta diventa abbastanza arduo.
Penso che un make-up artist che lavora a Times Square veda, durante il suo turno, molte più tipologie di pelle di uno che lavora qui da noi ed ero curiosa di sapere come mi inquadrasse.
Secondo la splendida ragazza che avevo di fronte (casualmente la stessa che lo scorso anno mi aveva venduto il Brow Set) sono a metà tra un NW15 ed un NW20. La mia pelle ha un sottotono neutro con una componente bilanciata di giallo e di rosso. Mi ha consigliato di non prendere un NC, che sarebbe troppo giallo per me, e mi ha confermato che lo StudioFix Fluid è il fondotinta più adatto per il mio viso.
Depennato l'acquisto di un nuovo fondotinta, ho rivolto la mia attenzione ai rossetti, ovviamente, scegliendo di portare a casa con me Verve, che avrebbe fatto compagnia ad un altro nuovo arrivato, Finally Free, ordinato prima di partire:


- Verve è definito come un plum scuro, in finish Satin, un colore che mi ha conquistata subito (a sx)

- Finally Free, l'attesissimo Viva Glam firmato da Caitlyn Jenner è un nude rosato in finish Cremesheen (a dx)

Per finire, da sx a dx, il bicchiere/vasetto che mi hanno regalato all'Hard Rock Cafè la prima delle due volte in cui abbiamo mangiato lì, una splendida agenda di buoni propositi, presa al Chelsea Market, e la tipica mug di Starbucks in un'edizione limitata che ho trovato splendida.

Ci sono anche un paio di altri articoli che ho preso a Manhattan, tra cui un paio di ballerine Crocs, un jumpsuit in jeans da Forever 21, un paio di occhiali da sole da H&M, la maglietta dell'Hard Rock Cafè e quella della NYU ed un delizioso tè.

Ah, quasi dimenticavo... Abbiamo fatto anche un salto all'Hershey&Chase World a Times Square:


In quel di Milano invece, sono riuscita a trovare il matcha e gli Oreo al sapore di tortina al limone in un fornitissimo negozio etnico vicino alla stazione, e da Lush ho preso la bomba da bagno Ape Regina, che avrei voluto utilizzare la sera del nostro rientro nella splendida vasca da bagno dell'hotel. Ovviamente ho fatto una doccia veloce e sono collassata a letto...


A destra un pezzetto di sapone Sunrise ricevuto in omaggio.

Direi che è proprio tutto. Spero di non essermi dilungata troppo, di non avervi annoiati e di esservi stata in qualche modo utile.

Fatemi sapere se c'è qualcosa che vi incuriosisce o che vorreste vedere in azione.

Per vedere gli acquisti di Giulia, cliccate QUI.

Alla prossima


15 commenti:

  1. Vedo che hai reso onore alle tue intenzioni bellicose :) Sarei curiosa anch'io di chiedere una volta per tutte che sottotono di pelle ho, da Mac quì mi hanno classificata sia come NC che come NW :D
    Sono curiosa di sapere come sono quei prodotti di skincare orientali, aspetto la tua review! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono stata brava, eh? Ammetto che finché non le ho disposte tutte sul letto, non mi sono resa conto della quantità di roba...
      (Il sottotono è una cosa che mi mette davvero in crisi. La maggior parte delle commesse mi definiscono gialla, mentre il primo MUA di MAC a cui ho chiesto mi ha definita proprio rosa. Ammetto che la cosa mi confonde abbastanza. Io noto che la mia pelle cambia tantissimo, in base alle stagioni e anche in base a tantissime altre cose, e trovare il fondotinta perfetto è impossibile. La risposta della MUA di NY, mi ha soddisfatta e convinta e soprattutto mi ha fatto capire che non troverò mai un fondo dal sottotono perfetto per me.
      Appena comincerò a provare i prodotti coreani ne parlerò sul blog.

      Elimina
  2. *-* :Q____
    OMG! OMG!
    Quanti tesori....mamma mia! Come te per color pop mi farei recapitare le cose in albergo e se mai andrò negli States di nuovo farò così!..Non conoscevo la catena Ricky's e ora, dopo questo post, me lo sognerò anche la notte!
    Mi spiace che non ti trovi bene con l'eye liner KVD...per me è il migliore in assoluto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse devo prenderci solo un po' la mano, non so... Spero che il mio rapporto con lui migliori con un po' di pratica.
      Ricky's è la meraviglia!!!

      Elimina
  3. Wow..che meraviglia!!! Che spettacolo tutto quanto..davvero! Dev'essere stupendo ritrovarsi in quella meravigliosa città *_* Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi manca da morire e non vedo l'ora di tornarci...

      Elimina
  4. Un pomeriggio davvero piacevole. A volte ti rendi conto di quanto sia bello lasciare che le cose vadano da sole, senza forzare e programmare nulla. E così conosci due persone bellissime e simpaticissime.

    Peccato che non sei riuscita a prendere tutto quello che avevi nella wishlist. Dobbiamo tirnare per forza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi? Per forza XD
      Hai ragione, probabilmente se avessimo fatto altri programmi non sarebbe stato così bello e naturale.

      Elimina
  5. Quando ho visto il mega collage con tutti i tuoi acquisti mi é venuto un mancamento. E sì che avevi avvisato ma non mi aspettavo tutto questo ben di dio *____* non so nemmeno da che parte cominciare. Profonda invidia per la cipria Laura Mercier e per i prodotti beauty blender come anche per i rossetti liquidi color pop, nonché l'acqua profumata Love Spell, che avrei preso anche solo per il nome. Sono curiosissima di sapere come ti troverai con il liner designer. I liquid Suede di Nyx piacciono un botto anche a me. Sulla venus 2 ehm...confesso le mie colpe :) e per il Tattoo liner mi spiace che non ti ci trovi tanto per il momento. Ricordo però che all'inizio anch'io non ero impazzita subito per questo eyeliner quindi chissà. Oltre a tutti gli acquisti inutile dire che ti invidio un sacco il viaggio. Organizziamo un viaggio in comitiva di blogger???!!! Eh? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho tenuto fede ai miei buoni propositi ^___^
      La cipria è davvero qualcosa di eccezionale, se funziona anche in piena estate, penso che sia il Santo Graal delle ciprie.
      Il Liner Designer è un po' ostico, sulla mia pelle si attacca poco e ci devo prendere un po' la mano.
      Voto ASSOLUTAMENTE Sì per il viaggio in comitiva blogger! A New York ovviamente!!!

      Elimina
  6. Anche io adoro Burt's Bees, peccato che in Italia non si trovino facilmente tutte le linee...
    Non sapevo che Elf avesse i suoi negozi monomarca, devono essersi allargati parecchio!!
    Mi piace moltissimo Verve dallo swatch, chissà se è così bello anche sulle labbra!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' davvero un peccato, ci sono un sacco di prodotti validi.
      Sapevo che ELF avesse negozi monomarca, ma non mi ero informata su dove potessero essere, trovarmene uno davanti è stato provvidenziale!
      Appena lo indosserò in un trucco, farò vedere Verve qui sul blog, è davvero molto bello...

      Elimina
  7. Ecco, posso copiare quello che hai scritto tu a me?
    Leggendo il tuo post, quando racconti dei dubbi e dei timori mi sono rivista in pieno... così come mi sono rivista in quel pomeriggio in cui non mi sembrava di incontrare per la prima volta una persona ma, semplicemente, di passare del tempo con un'amica e il suo fidanzato, chiacchierando e saltellando per negozi come si fa ogni volta che ci si vede, no?
    Personalmente il nostro pomeriggio è stato la ciliegina sulla torta di un viaggio indimenticabile. <3
    Passando allo shopping e alla tua guida al tusrismo cometico *.*
    Prima di tutto: ma si fanno questi collage?!? Sono un colpo al cuore!!
    La mia cipria Laura Mercier è ancora chiusa, ma dopo aver letto quello che hai scritto credo che non lo sarà più appena arriverò a casa!
    Ecco, con Tarte sei stata più razionale di me che invece ho fatto razzia di tutto! XD
    Io mi sono pentita di non aver preso Blotterazzi, mentre invece sai che non conosco il Line Designer * si nasconde in un angolino *
    Wow, quante cosine Burt's Bees, mi sa che mi studierò tuuuuuutte le tue recensioni per la wishlist del prossimo viaggio!
    Ohh, alla fine quel pennello è venuto a casa con te! Ora spiegami, come fai a non passare ore a stoccacciarlo!? XD
    Fichissima la spugnetta per pulire i pennelli e vedo che alla fine hai trovato una palette per il contouring di tuo gradimento!
    Sono invidiosissima degli acquisti a Chinatown, sia perché è una zona che non siamo riusciti a vedere sia perché sono tutte cose che proverei volentieri! Fisse per la skin care al momento ne abbiamo? ^.^
    Che bella l'agenda dei buoni propositi, io per questo cose impazzisco!
    Di tutto, Colour Pop rimane il top... per colpa dell'ombretto meraviglioso che avevi il giorno dell'incontro vorrei già piazzare un altro ordine! XD
    Come se avessi bisogno di altre scuse per voler tornare a New York...
    Ora al lavoro con test e recensioni, da brave beauty blogger! ;)
    Un bacione grande cara!

    RispondiElimina
  8. Quanta invidia!!! Io sarei tornata povera e probabilmente avrei dovuto mangiare fagioli in scatola i mesi successivi hahaha
    Ma sono stata fortunata e grazie a te ho avuto la mia 'fetta di paradiso' con la Tartalette.
    Sono curiosa di sapere come ti trovi con la palette di bh e quella di lime crime (che è bellissima!)

    RispondiElimina
  9. Il racconto della vostra giornata è bellissimo *-* mi ha messo un sacco di gioia!
    Gli acquisti che hai fatto sono uno più bello dell'altro :)

    RispondiElimina