venerdì 6 settembre 2013

Passare alla Coppetta Mestruale#2: la mia esperienza con Meluna Normal M e Soft S

ATTENZIONE: questa serie di posts riguarda un argomento delicato, per la spiegazione del quale sarà necessario utilizzare termini specifici e fare riferimento a condizioni e posizioni particolari. Se siete suscettibili, impressionabili, facilmente disgustabili, se avete pregiudizi, se trovate inammissibile trafficare con le vostre parti basse o trasalite anche solo a leggere la parola VAGINA, allora chiudete il post e ci rileggiamo al prossimo.
Per tutte coloro che invece vogliono scoprire un nuovo modo per affrontare la mestruazione, questa è la mia esperienza e buona lettura!

Sono contenta della risposta che ha avuto il mio precedente post sull'argomento, la maggior parte di voi era incuriosita e ben disposta. Sono anche molto soddisfatta del modo in cui sono riuscita a spiegare cosa sia, a cosa serva e come si utilizzi la coppetta, anche se in maniera generale.

Oggi cercherò invece di raccontarvi la mia esperienza in particolare.

L'idea iniziale era di scrivere un post "a caldo" dopo il primo utilizzo, poi però ho deciso di aspettare, in modo da darvi un'opinione più completa su entrambe le coppette che ho provato.

Non è stato semplice capire di volere davvero provare un affare del genere. Anche io avevo le mie perplessità, i miei dubbi e la testa piena di "e se...?". Poi, per diversi motivi che non sto qui a dirvi, si è reso necessario l'utilizzo esclusivo degli assorbenti interni e la mestruazione è diventata uno strazio.
Ditemi che sono comodi, pratici, igienici, ditemi tutto quello che volete, per me rimangono uno strazio. Odio inserirli e ancora di più odio estrarli, odio il cordoncino, odio tutto di quei cosi.
La coppetta, per me, si è rivelata una necessità ed è per questo che ho deciso di cominciare ad informarmi seriamente, con i video e gli articoli che vi ho linkato nello scorso post.

Una volta realizzato di volerla provare si è presentato il primo dilemma: quale marca scegliere?

Se date un'occhiata su www-coppetta-mestruale.it potete rendervi contro di quante tipologie di coppette esistano e, sinceramente, questo manda un po' in agitazione, perché fare una scelta errata è davvero molto facile.
Una cosa è certa: in poche fortunate hanno azzeccato la coppetta al primo colpo, ma se riuscite a capire dove sia il problema, già con la seconda scelta potreste aver trovato la "coppetta della vita".

Come ho proceduto io: ho scartato tutte le più costose. Sì, sinceramente non me la sentivo di investire troppi soldi in un qualcosa che non sapevo se sarebbe stato adatto a me, per poi magari ripiegare con la coda tra le gambe ai vecchi assorbenti.

Una volta ristretta la ricerca a due o tre possibilità, il marchio che più ha attirato la mia attenzione è stato Meluna


(momentaneamente in manutenzione, che tempismo eh?!)

Ciò che mi ha attratto di questo marchio, oltre il prezzo che è tra i più bassi, è stato innanzitutto il fatto che fosse l'unico a proporre una coppetta in TPE ovvero in elastomero termoplastico, che, per intenderci, è il materiale con cui sono realizzate tettarelle e ciucci per bambini, cateteri e sex-toys. Un'altra differenza rispetto ad altri marchi è che Meluna offre un'ampia scelta di misure, sistemi di recupero, consistenze e, perché no, colori. 
Le loro taglie vanno dalla S alla XL e propongono anche una MINI per chi ha la cervice molto bassa o per gli ultimi giorni di ciclo. E' possibile scegliere tra tre consistenze diverse: soft, normal e sport e tra tre sistemi di recupero: stelo, pallina e anello, oltre che senza sistema.

Da quando ho aperto il blog, non ho chiesto quasi mai alle aziende l'invio di prodotti a scopo valutativo (ho usato il quasi per sicurezza in quanto a volte ho chiesto l'invio di materiale informativo e comunicati stampa e non vorrei aver incluso anche richieste di questo tipo, ma non mi pare), anzi, spesso quando mi arrivano proposte di collaborazione troppo "elaborate" non le prendo nemmeno in considerazione. 
Stavolta mi sono detta "perché no?". Avrei potuto fare un tentativo e, se avessero accettato la mia richiesta, risparmiare un po' di soldi e provare una cosa che avrei comunque acquistato, se invece la mia richiesta fosse stata rifiutata.

Rossana si è mostrata da subito disponibilissima, proponendomi addirittura l'invio di due omaggi, senza impormi alcuna condizione, limite di tempo o altro.

A quel punto si trattava solo di scegliere la misura.

Nonostante sul sito si possano trovare molti consigli su come scegliere la propria coppetta, in effetti non è la cosa più semplice del mondo e bisogna tenere conto di molti fattori: età, corporatura, flusso, parti naturali, elasticità delle pareti, posizione della cervice, insomma cose che possono mandare in confusione un po' chiunque.

Essendo di corporatura esile, normopeso, di bassa statura e con un flusso normale, senza aver mai avuto parti, ho optato per una taglia S e una taglia M di due consistenze diverse, soft per la più piccola e normal per la media, con due sistemi di recupero diversi, anello e stelo.

Il 4 Luglio è stato spedito il pacco, che è arrivato a destinazione il 9:




La coppetta arriva in un grazioso "cestino" ed è contenuta all'interno di un pratico sacchetto in cotone in cui riporla dopo l'utilizzo e la sterilizzazione.


 All'interno della confezione è presente anche un pratico foglietto illustrativo in lingua italiana



 e la cartolina del concorso "Fotografa la tua Meluna in vacanza", che scade il 30 Settembre e che mette in palio:
- 1°Premio: 100€ da spendere sul sito Meluna.it
- 2° Premio: 50€    "        "        "     "          "
- 3° Premio: 25€    "        "        "     "          "
- dal 6° al 10°: T-shirt Meluna



ATTENZIONE: NESSUNA COPPETTA E' STATA UTILIZZATA PRIMA DI FARE QUESTE FOTO. NON SCHIFATEVI SENZA MOTIVO! Che poi, anche se fossero state utilizzate non ci sarebbe da schifarsi lo stesso...

Ed eccovi le mie due coppette:





La coppetta rosa è la Soft S con sistema ad anello, la bianca è la Normal M con sistema a stelo, tenete conto che io ho le mani molto piccole.


La differenza di diametro tra le due è di 3mm, 41 per la M e 38 per la S.



Per farvi capire meglio la differenza di consistenza tra le due, ho registrato un brevissimo video dimostrativo, che ovviamente Blogger ha caricato in qualità ciofeca:



Questo invece è un semplice disegno per capire le dimensioni delle varie taglie (potete consultare anche le tabelle di confronto facilmente reperibili in rete e nel mio precedente post sull'argomento):



Alla base di entrambe le coppette sono presenti delle linee a rilievo che facilitano la presa durante l'estrazione, in modo che l'operazione risulti più semplice anche nel caso in cui si vada a rimuovere completamente il dispositivo (nel caso in cui dovesse dare fastidio):


Lungo la circonferenza si possono notare due forellini diametralmente opposti, che servono a creare il sottovuoto una volta inserita la coppetta e, al contrario, consentono lo sfiato d'aria prima della rimozione:



Ma veniamo alla mia esperienza.

- Quale ho provato per prima?

Ho optato per la Meluna Normal M, in quanto avevo letto qua e là che le "principianti" trovavano un po' di difficoltà con le coppette soft, perché troppo morbide e più facilmente comprimibili, cosa che rende difficile l'apertura all'interno della vagina (O.O oddio... ho scritto vagina! Sì, l'ho scritto e così si chiama, ce l'abbiamo TUTTE!).

- Quant'è grande la Meluna M?

Ha una lunghezza complessiva, stelo incluso, di 61mm (48 senza lo stelo), un diametro di 41mm ed una capacità di 28ml (20 fino ai fori).

"La vagina ha una lunghezza media di 7cm se si considera la parete anteriore, di 8cm se si considera quella posteriore ed è un organo estremamente estensibile" (fonte: conoscenze personali di Anatomia Umana).

Come potete intuire non c'è nulla di ENORME e la coppetta più grande che ho visto è lunga complessivamente 75mm.








- Come ho inserito la coppetta?

Pazienza è la parola d'ordine e a volte non è facile stare tranquille, lo confesso. Ci sono stati momenti in cui mi sono lasciata prendere dallo sconforto, altri in cui mi sono saltati i nervi, altri in cui avrei voluto buttarla dalla finestra. Vi anticipo già che nulla di tutto questo si è verificato durante la seconda mestruazione, in cui tutto è risultato semplicissimo, istintivo e tranquillo.

Ho letto di alcune persone che si aiutano con all'utilizzo di un lubrificante, devo dire che finora non ce n'è mai stato bisogno. Avevo letto che per molte era sufficiente l'acqua e per me è stato così.

Nel precedente post, vi ho mostrato alcuni modi per ripiegare la coppetta. La prima volta (durante la durata della prima mestruazione) li ho provati tutti! Con alcuni non riuscivo proprio ad inserirla, con altri mi risultava difficile capire se si fosse aperta oppure no e solo con due sono riuscita nell'intento.

Sperando che si veda qualcosa, ecco i due metodi che utilizzo io:


il secondo è quello che mi rende le cose più semplici in assoluto.

Potete scegliere se inserire la coppetta in piedi, magari poggiando un piede su water/bidet/vasca da bagno, sedute sul wc o sul bidet oppure accovacciate. Quest'ultima posizione è, per adesso, quella più efficace per quanto mi riguarda.

Una volta piegata la coppetta, divaricate le piccole labbra e inseritela delicatamente. Un consiglio: tagliatevi le unghie o potreste farvi davvero male... esperienza personale! -__-"

Quanto a fondo spingerla dipende dal fattore cervice.
Allora, TUTTE ABBIAMO LA CERVICE E TUTTE POSSIAMO SEMPLICEMENTE CAPIRE LA SUA POSIZIONE, che non è fissa ma VARIA durante il ciclo mestruale, risultando più alta o più bassa.

Inserendo un dito nella vagina possiamo facilmente individuare la porzione vaginale del canale cervicale, il cosiddetto "muso di tinca", facilmente riconoscibile da una consistenza simile alla punta del nostro naso.


Se la cervice è alta, dovremo spingere più a fondo la nostra coppetta in modo da "centrarla", ma se è bassa un posizionamento troppo profondo rischierebbe di non includerla all'interno della coppetta:


Questo potrebbe essere uno dei motivi del verificarsi delle perdite.

La mia cervice è bassa e per questo non spingo troppo a fondo la coppetta prima di lasciare che si apra.

- Come capire che la coppetta è aperta?

All'inizio è stato davvero un dilemma, proprio non riuscivo. Sul web consigliavano di "percorrere" con il dito il contorno della coppetta e verificare la presenza di pieghe. Per me era proprio difficile. Lo spazio era interamente occupato dalla coppetta e infilare un dito era quasi impossibile oltre che doloroso.
Un altro metodo è quello di afferrarla alla base e ruotarla delicatamente, senza stringerla, in modo da facilitarne l'apertura e anche in questo caso non mi riusciva quasi per niente.
Alla fine, l'unica maniera era quella di ponzare e di muoverla su e giù cercando di capirci qualcosa.

Tutto questo trafficare ha cominciato a farmi pensare che la Meluna M non fosse la coppetta giusta per me, ma non sapevo "dove" fosse il problema. "E' troppo grande? E' troppo piccola? E' troppo rigida? O troppo morbida?".

Ma procediamo per gradi...

- Ho avuto perdite durante l'utilizzo della coppetta?

A volte sì, nulla che un proteggi slip non potesse fermare. Quando erano abbondanti capivo di non averla messa bene, se invece erano leggere non si trattava di vere e proprie perdite ma piuttosto di macchie da canale vaginale "sporco".

- Una volta indossata, la sentivo?

Sì, se non l'avevo posizionata bene, in caso contrario era come non avere nulla! Per me non è stato necessario nemmeno rimuovere lo stelo o l'anello, che anche se sporgono lievemente all'esterno non mi danno assolutamente fastidio.

- Con che frequenza l'ho svuotata?

Essendo la prima volta non ho lasciato passare molto tempo, anche perché volevo rendermi conto della situazione e sono stata fortunata di poter fare tutto a casa mia. Ci sono però uscita, tenendola addosso quasi 5 ore e, ovviamente, ci ho dormito, indossandola per circa 8 ore, senza perdite.

Utilizzando Meluna mi sono resa conto che quel ciclo che credevo normale/abbondante è in realtà un ciclo normale. Non mi è mai capitato di riempire totalmente la coppetta nemmeno di notte.

- Come ho tolto la coppetta?

Quella che molte descrivono come l'operazione più difficile, per me è stata semplicissima. La eseguo sempre sul bidet o sul wc, ponzando leggermente, afferrando la base tra le dita, stringendo fino a sentire lo sfiato e tirando delicatamente verso il basso. Non mi è MAI successo di sporcarmi o di rovesciare il contenuto.

- Come pulisco la coppetta?

Io la lavo con acqua calda e detergente intimo e anche per questo all'inizio ho trovato un po' di difficoltà nell'inserimento, in quanto l'acqua calda la rende più morbida. Basta sciacquarla in acqua fredda dopo averla lavata e l'operazione risulterà più semplice.

All'inizio della mestruazione e alla fine, la sterilizzo in un pentolino pieno d'acqua lasciandola bollire per dieci minuti. NO, NON USO IL SUDDETTO PENTOLINO PER LA CUCINA, NE TENGO UNO APPOSITAMENTE PER LA COPPETTA.

Durante l'ultimo giorno della prima mestruazione in cui l'ho usata, ho provato la Meluna Soft S, che mi ha fatto capire molti dei problemi che ho avuto con la Normal M, tanto che durante la seconda mestruazione ho utilizzato esclusivamente la coppetta più piccola, che è a tutti gli effetti la MIA coppetta.

- Quant'è grande la Meluna S?

Ha una lunghezza complessiva di 55mm (45 escluso l'anello), un diametro di 38mm, una capacità di 23ml (15 fino ai fori).

Questa coppetta è davvero ma davvero piccolina, una volta ripiegata ha un diametro del tutto simile se non più piccolo di quello di un tampone e si adatta perfettamente alla mia conformazione interna.











Essendo più morbida è più facilmente ripiegabile e non ho avuto nessuna difficoltà a farla aprire una volta inserita, anzi, essendo più piccola, riuscivo facilmente a circondare il bordo con il dito per capire se fosse aperta e per farla aprire nel caso in cui notassi dei ripiegamenti. E' stato semplicissimo capire se "inglobasse" il muso di tinca, che facilmente rimane fuori, e in questo caso spostarla e posizionarla bene. Nonostante sia più piccola non ho avuto problemi di contenimento, anche nei giorni in cui il flusso è più abbondante.

A mare con il ciclo? Non mi sono persa nemmeno un giorno e non ho rinunciato ai tuffi, alle partite a racchettoni, a pallavolo, alle passeggiate sul bagnasciuga. Né una perdita, un fastidio, niente di niente.

Fedele compagna anche dell'unico week-end fuori porta, con tanto di escursione dei sassi di Matera. Tenuta su 12 ore senza problemi.

Se l'utilizzo della Normal M mi aveva lasciato qualche perplessità, la S mi ha convinta definitivamente che la coppetta mestruale è davvero un qualcosa che ti "cambia la vita" e non potrei MAI assolutamente tornare indietro.

Durante questi primi esperimenti, determinanti sono state le ragazze del forum della coppetta mestruale, disponibilissime e gentili, pronte a rispondere ad ogni domanda, dubbio, pronte ad incoraggiare e consigliare. Il forum è davvero ricco di contenuti e credo possa soddisfare appieno la curiosità e i dubbi di tutte.

In questi ultimi giorni si è verificato più di un episodio di insulti ed offese che riguardano questo argomento, con l'utilizzo di parole ed appellativi non proprio graziosi ed un uso violento delle parole.

Spero vivamente che questo non accada qui e che le persone che leggeranno abbiano la maturità e serietà sufficiente per capire che si tratta di un argomento come un altro e che la sottoscritta ci ha messo impegno per potere essere dettagliata e precisa, senza tralasciare nessun aspetto della propria esperienza.

E con questo è tutto.

Spero che il post possa esservi utile, alla prossima


DISCLAIMER: il prodotto mi è stato inviato gratuitamente dall'azienda a scopo valutativo. Non sono stata pagata per scrivere questa review ed ogni singola parola rispecchia la mia reale opinione a seguito dell'utilizzo del prodotto stesso.
Le immagini in cui non è presente il tag "MikiInThePinkLand" sono prese da Google immagini.

24 commenti:

  1. Insomma alla fine ti ha straconvinta, bene! Anch'io, dopo aver letto il post precedente sono andata in farmacia, ma non c'era o doveva arrivare ma non sapevano quando.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mh, secondo me non sapevano nemmeno di cosa stavi parlando XD
      Non ci sono punti vendita NaturaSì dalle tue parti?
      Comunque, online conviene, su molti siti ci sono delle belle offerte che ti consentono di prendere due misure ed essere più sicura di indovinare quale fa per te. Ovviamente se vuoi consigli ecc ecc, io sono qui.

      Elimina
  2. Posso essere onesta (senza sembrare leccac**o)? Non vedo perché dovremmo scandalizzarci, anzi, per me questo post è decisamente utile: pratico sport e causa università devo stare fuori casa tutto il giorno, con condizioni igieniche che ti lascio immaginare (non drastiche, ma insomma, nei giorni di ciclo sono meno tollerante xD) , quindi sto davvero pensando di passare alla coppetta,e sto cercando di documentarmi bene :) più opinioni sento e meglio è

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non si tratta di essere lecchine o meno, purtroppo è la triste realtà. C'è ancora chi si scandalizza, chi si schifa, chi addirittura si innervosisce di fronte a certe cose. Anzi, penso che la cosa che dia più fastidio sia proprio il fatto che qualcuno ne parli apertamente.
      Anche io prima di decidermi ho spulciato blog, video su YouTube e chi più ne ha più ne metta e ho cercato di riassumere in questo post tutto ciò che è stato utile a me.
      Fammi sapere per quale coppetta opterai! ^__^

      Elimina
  3. grande Miki!!! pure io alla fine (dopo 4 mesi insieme alla mia Amata Lunette) mi sono comprata due Meluna (dal sito tedesco) e aspetto che i arrivino!!! pure io ho preso uan classica taglia M e una Mini taglia S per gli ultimi giorni! speriamo di trovarmici bene come è successo a te!! insomma è vero.. è come dicevo io, hai visto?!?! TI CAMBIA LA VITA!!! <3 YUPPYYY!!! ^__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ci credi che, quando non avevo dolori, dimenticavo di averla? Poter portare i miei amati vestitini estivi, gli shorts bianchi, senza il terrore che si veda qualcosa, che ci si possa sporcare.
      E poi, ripeto, il fatto di essere andata ogni giorno al mare, fare il bagno... Insomma, una meraviglia.

      Elimina
  4. posso dire che dopo averne provate varie, che la meluna essendo di TPE risulta meno elastica alle altre in silicone, è una buona coppetta, anche economica, ma c'è di meglio sul mercato, però è così carina...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non avendo provato altre coppette in silicone, non posso capirne la differenza, ma io mi ci sto trovando davvero tanto bene e non ho difficoltà di sorta. Spero di continuare così.
      Grazie per essere passata.

      Elimina
  5. Ya no la necesito!!!!!!



    Besos

    http://ginger-maquillajealos50.blogspot.com.es

    RispondiElimina
  6. Post davvero utilissimo e spiegato in maniera egregia :) e complimenti per la tua capacità di riuscire a trattare un argomento del genere senza risultare volgare o cosa :) ho solo una domanda riguardante la coppetta..ma come fai a capire se la coppetta "ingloba" il muso di tinca?

    Un bacione! Ti seguo sempre ma non commento mai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Martina e sono contenta che mi segui.
      Posso dirti come faccio io a capirlo, ma non so se possa valere in generale.
      Ho la cervice molto bassa, con la punta del dito (ho le dita non molto lunghe, avendo le mani piccole) sento facilmente il muso di tinca, anche quando inserisco la coppetta, quindi se rimane fuori me ne accorgo chiaramente e girando intorno la posiziono bene. Non saprei come spiegarmi meglio.
      Spero di esserti stata utile. per qualsiasi domanda e curiosità, io sono qui. Puoi anche contattarmi privatamente: imaginary82@hotmail.it

      Elimina
    2. Grazie mille! Sei stata gentilissima =) un bacio!

      Elimina
  7. Non so se la proverò, non ho abbastanza dimestichezza con il metodo perché non ho mai utilizzato neanche gli assorbenti interni quindi passare dal classico esterno a questo per me sarebbe un grandissimo salto, inoltre credo di non conoscere molto bene il mio corpo. Però può darsi che in futuro Doc ti chiedo qualche delucidazione in separata sede.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli assorbenti interni non sono un passaggio obbligato, puoi usare la coppetta anche se non ne hai mai utilizzati.
      Per qualsiasi domanda, perplessità, curiosità, chiedi pure...

      Elimina
  8. Ho letto con grande interesse questo post, sono sempre più tentata! Grazie Miki, esaustiva e precisa :) un bacione

    RispondiElimina
  9. Ti dirò, fino a qualche tempo fa un post così non lo avrei nemmeno letto. Ultimamente però mi sono soffermata a leggere un po' di info e le relative spiegazioni su queste coppette mestruali e non so, effettivamente un po' sono tentata dall'idea di provarle!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probabilmente nemmeno io lo avrei letto tempo fa e figurati se l'avrei scritto. Il fatto è che quando sei davvero entusiasta di una cosa, vuoi condividerla con gli altri, o almeno questo è quello che è successo a me. Sto terminando proprio adesso il terzo ciclo "da incoppettata" e ancora non ci credo che sia così "bello".

      Elimina
  10. grazie di aver condiviso la tua esperienza, come donna e come medico mi interessa davvero moltissimo provarla.. sarebbe una svolta, tutto sta nell'abituarsi!
    XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di niente collega! ;)
      E, fidati, ci si abitua subito e non si torna più indietro!

      Elimina
  11. Ciao Miki.
    Sono una ragazza di 26 anni. altra circa 1.60cm sono molto indecisa sulla taglia. Non so proprio quale prendere. MI consiglieresti per favore? grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Purtroppo età ed altezza non sono sufficienti per capire quale coppetta sia giusta, dipende anche dal tipo di flusso, dal numero di parti naturali, dalla tonicità della muscolatura ecc ecc
      In generale posso dirti che la taglia "M" è una taglia democratica, un punto di partenza per capire come sei fatta e quali siano le tue esigenze. Se io avessi seguito gli schemi proposti avrei dovuto prendere addirittura un L, invece con la S mi trovo benissimo (sono alla 5a mestruazione con la coppetta e non tornerò mai più indietro!).
      Se vuoi farmi altre domande, puoi contattarmi in privato, sarò contentissima di risponderti: imaginary82@hotmail.it

      Elimina
  12. Il trionfo è di chi scopre a fondo i segreti di un prodotto eccezionale. Scopri anche tu racchette da spiaggia aqua. Vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ3ODYzMDM0NCwwMTAwMDA2NyxyYWNjaGV0dGUtZGEtc3BpYWdnaWEtYXF1YS03OTYwLmh0bWwsMjAxNjEyMDYsb2s=

    RispondiElimina