sabato 21 marzo 2015

TAG: It's Spring Time! In collaborazione con BooksLand


Voi dovreste leggere le conversazioni tra me e Monica quando decidiamo di fare qualcosa.
Le cose vanno più o meno così:

- Avevo pensato di fare ciò, tu che ne dici?
- DAI! Bella idea.
- Allora pensiamoci su...

E via papiri e papiri di idee, che alla fine ci dobbiamo limitare. E così è successo anche con questo tag libresco, dedicato alla primavera. Il tempo mite, il sole ed i prati in fiore non fanno venire anche a voi la voglia di stendervi e leggere? A noi sì, tanto.

Quindi, mettetevi comodi e cominciamo!

1) L'inverno è finito. Quale libro lanceresti nel camino assieme alla rimanenza della legna da ardere?

Non sto leggendo molto ultimamente. O meglio, non sto leggendo molti libri.
Sto facendo però indigestione di fanfictions in lingua inglese e potrei dirvi anche in quali fandom bazzico, ma poi dovrei uccidervi!

Il libro che senza esitazione butterei nel camino è Lasciati Amare di Jeky Emme. Già solo vedere come è scritto il nome doveva farmi capire qualcosa. Ma il fatto che fosse nella top 10 dei gratuiti di Amazon e le recensioni positive mi hanno convinta a prenderlo, spinta dalla voglia di leggere una storia leggera.
Non vi anticipo nulla, leggerete la mia recensione nel prossimo post delle Letture del Mese.

2) Tra i tuoi libri, qual è quello che fa subito primavera?

Risposta probabilmente scontatissima, ma Il linguaggio segreto dei fiori di Vanessa Diffenbaugh fa davvero subito primavera e, tra le pagine, sembra quasi di sentire i profumi delicati ed avvolgenti dei fiori.

Ve ne ho parlato QUI.

Non ci sono tanti libri nella mia libreria che mi fanno pensare alla primavera: sono alquanto cupa e triste nelle mie letture. Mi piace crogiolarmi nel dolore...



3) Immagina una giornata soleggiata al parco, dopo mesi di tempaccio e freddo, quale libro ti farebbe compagnia?

Sono una persona che si lascia distrarre abbastanza facilmente, inoltre sono molto curiosa e so che, durante una giornata al parco, passerei più tempo ad osservare che a leggere. Difficilmente riuscirei ad immergermi in un altro mondo, considerato che quello che mi circonda è così ricco di spunti.

Scelgo Jane Eyre di Charlotte Bronte perché, essendo il mio libro preferito in assoluto, non è un qualcosa su cui mi devo concentrare, potrei leggere una frase a caso di una pagina a caso e sapere perfettamente a cosa si riferisce ed a che punto della storia sono.


4) Primavera è rinascita. A quale libro ti fa pensare?

In questa categoria, devo obbligatoriamente citarne due.

Ho smesso di piangere di Veronica Pivetti è un libro che mi ha fatto riflettere moltissimo e che mi è davvero piaciuto per il modo in cui lei affronta un argomento così drammatico come la depressione.

Un vero e proprio percorso ad ostacoli verso la rinascita, una storia di fragilità e debolezza. Di forza e determinazione.




Trentatré di Mirya è stato in assoluto il libro più bello letto nel 2014.
Ve ne ho parlato QUI.

Rinascere e far rinascere è la missione di Grace, uno dei personaggi più belli che siano mai stati concepiti e raccontati. Se non lo avete fatto, dovete leggere questo libro.




5) Si sa, primavera è anche meteo pazzerello. Il libro più pazzo che possiedi? O quello più imprevedibile che hai letto?

I Love Shopping è una risposta dettata dalla nostalgia. La nostalgia di una Kinsella che non c'è più, un'autrice brillante che dalla briosa ed imprevedibile follia è passata ad uno scontato e banale umorismo.

Non so quanti anni siano passati da quando ho letto questo libro, una decina sicuramente, eppure ricordo ancora le risate che mi sono fatta e la voglia di sapere di più sulle disavventure di Becky. Devo ancora leggere l'ultimo capitolo della saga, ma sto rimandando perché so già che non lo apprezzerò particolarmente.


6) Se un libro fosse una rosa rossa? (Rosa rossa = Vero Amore/Passione)

Desiderio di Natale di Alessia Esse è stata una lettura deliziosa che mi ha tenuto compagnia durante una fredda notte insonne di Dicembre.

Non ve ne ho ancora parlato ma posso dirvi che mi è piaciuto molto.

Sarà che era la vigilia della mia partenza per la città in cui è ambientato, sarà che Alessia è la regina delle lemon, sarà tra le pagine la passione si spreca, ma ho voluto citare lui anche per fare spazio a qualcosa di recente.




7) Se un libro fosse un'orchidea? (Orchidea = Eleganza/Sensualità)

Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen, per citarne solo uno.

Probabilmente vi sembrerà una scelta strana, ma per me storie come Jane Eyre e Orgoglio e Pregiudizio sono permeate da una profonda ed elegante sensualità. Quel gioco di sguardi, di silenzi, quegli attimi rubati così innocenti eppure così trasgressivi per gli usi e costumi dell'epoca... Altro che frustate...




8) Se un libro fosse una margherita? (Margherita = Semplicità/Purezza)

Hopeless di Colleen Hoover, di cui ho parlato QUI, è una storia davvero molto semplice, quasi banale oserei dire. Finché non si comincia a percepire il disagio, la paura, la vergogna, la rabbia.
Ed a quella semplicità di un amore che sta sbocciando si contrappone l'orrore della purezza violata. Intenso e disarmante.





9) Se un libro fosse una rosa gialla? (Rosa Gialla = Vergogna/Gelosia)

Ho letto Scrivimi Ancora di Cecelia Ahern subito dopo aver letto P.S. I Love You. All'epoca non c'era nemmeno l'idea di farci un film (Love, Rosie).

Questo scambio epistolare infinito, che si evolve con i tempi, passando dalla carta alla email, vede crescere un amore che non riesce a trovare una propria espressione, un amore che si concretizza in un'amicizia avvelenata da una gelosia ricacciata giù a forza, rinnegata, scomoda. E se avete visto il film e vi sembra che sia passato tanto tempo, non avete idea di cosa vi aspetti leggendo il libro.


10) Se un libro fosse una petunia? (Petunia = Collera)

Quale collera peggiore se non quella di un lettore appassionato che vede morire la sua eroina o il suo eroe? E se tale collera si concretizza in una follia inarrestabile ecco che nascono capolavori come Misery, il primo libro di Stephen King che ho letto e che ho amato alla follia.






E con questo è tutto!

Come ogni buon tag che si rispetti, le mie nominations vanno a Patty, Claudia, Hermosa e Spendina.

Fatemi sapere nei commenti le vostre risposte oppure linkatemi il vostro articolo, sarò contenta di venire a sbirciare tra i vostri libri.

Alla prossima,



13 commenti:

  1. bel lavoro girls! ottima idea ^^

    RispondiElimina
  2. Ciao Miki ♥ Ho appena scovato il tuo blog grazie a questo tag; quindi grazie a Monica che seguo da un bel po'! ^^ Hai scelto dei libri bellissimi! Alcuni mi ispirano tanto e altri sono entrati nel mio cuore, per esempio Il linguaggio segreto dei fiori ♥ e Scrivimi Ancora? Una me ra vi glia! E la tua mini descrizione qui sopra gli rende onore :3 Orgoglio e Pregiudizio mi piacerebbe tanto leggerlo e sicuramente lo farò entro maggio perché devo farlo per una collaborazione :P
    Intanto mi sono iscritta al tuo bel angolino :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta Francy, spero che la permanenza qui sia piacevole. Grazie.

      Elimina
  3. Che bella idea,il tag è carinissimo XD Soprattutto quanti spunti per nuove letture ^__^ Prendo subito appunti per futuri acquisti XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta di averti dato qualche spunto, se ne dovessi leggere qualcuno, fammi sapere che ne pensi.

      Elimina
  4. Splendido tag, mi segno tutto e domani rispondo :)

    RispondiElimina
  5. Bella idea la vostra, e bei libri, la maggior parte se ancora non li ho letti sono già nella mia libreria.
    E concordo appieno con il tuo discorso sulla sensualità, sarà che ho appena visto (per la milionesima volta) le prime due puntate dello sceneggiato della BBC e ho ancora in mente le immagini di Colin/Darcy che balla con Lizzie...certe occhiate che mi chiedo come possa non essergli caduta letteralmente ai piedi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io AMO quello sceneggiato... la chimica tra Darcy e Lizzie è pazzesca, e quegli sguardi...

      Elimina
  6. Bellissime anche le tue risposte Mikina.. l'unica su cui non concordo è "Il linguaggio segreto dei fiori" ma solo perchè a me questo libro ha messo ansia (mi sa che sono l'unica a cui non è piaciuto) e quindi non mi fa pensare alla primavera.. però è bello anche vedere i punti di vista diversi ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A prescindere dalla storia, a me tutti quei fiori mi fanno pensare comunque alla primavera ^__^

      Elimina
  7. Ma che bella idea associare i libri ai fiori *.*
    Non ho letto nessun libro che citi, ma me ne segno qualcuno; ;)

    RispondiElimina