lunedì 21 dicembre 2015

#8 I'm Feeling Like... A Christmas Of Peace

"I'm Feeling" è il nome che abbiamo scelto per la nostra collaborazione, che origina dalla voglia di confrontarci ed esprimere noi stesse.

Questo gioco nasce dall'unione di quattro diverse personalità: Miki di MikiInThePinkLand, Patty di LA is My DreamSelly di A Cosmetic Pie e Jessica di Cherry Diamonds Lips MakeUp.

I'm Feeling vedrà l'alternarsi di ispirazioni, interpretazioni e stati d'animo, che avranno come protagonisti epoche, personaggi, moda, festività e qualsiasi cosa faccia nascere in noi la voglia di sperimentare e divertirci.

Speriamo che il nostro progetto vi piaccia, che ci farete compagnia in questo percorso e che possa essere per noi un modo di imparare l'una dall'altra.


Dopo sette mesi di pausa assolutamente involontaria, eccoci qua per riprendere la nostra collaborazione, nata ormai più di un anno fa.
Abbiamo trascorso assieme Halloween, indossato i colori Pantone del 2015, festeggiato il Natale, ci siamo travestite per Carnevale, abbiamo dato il benvenuto alla Primavera, vi abbiamo parlato delle nostre pietre preferite ed infine abbiamo dato un volto ai quattro elementi.

Ritornare oggi non è stato semplice. Siamo quattro ragazze diverse, che vivono in quattro zone d'Italia diverse e lontane e che hanno una vita diversa, Ma ci teniamo tantissimo a questo appuntamento e quale occasione migliore del Natale per farvi e farci questo regalo?
Vista la solennità del momento, abbiamo voluto dedicare questa puntata di I'm Feeling ad un argomento importantissimo ed attuale: la Pace.
There comes a time when we heed a certain call  
When the world must come together as one  
There are people dying  
Oh, and it's time to lend a hand to life  
The greatest gift of all

We can't go on pretending day by day 
That someone, somehow will soon make a change  
We're all a part of God's great big family  
And the truth  
You know love is all we need  

We are the world, we are the children 
We are the ones who make a brighter day so let's start giving
There's a choice we're making we're saving our own lives 
It's true we'll make a better day just you and me
Parlare di pace a Natale non sarà forse originale, ma, considerati gli ultimi avvenimenti, considerato il clima che si respira nel mondo negli ultimi anni, ci sembrava doveroso.
Mi sembra doveroso pensare a chi non sarà seduto attorno ad una tavola imbandita, ma probabilmente sarà aggrappato al bordo di un barcone, con la speranza di toccare la terra. Vivo. 
Mi sembra doveroso pensare a chi non starà con il naso incollato alla finestra a guardare le luci dei fuochi d'artificio, sobbalzando di tanto in tanto ai botti più forti, ma probabilmente si starà nascondendo per sfuggire alle bombe.
Mi sembra doveroso pensare a chi non riceverà né auguri né abbracci, ma solo sguardi di diffidenza e fastidio di chi si riempie la bocca con quello schifosissimo "andatevene a casa vostra".
Mi sembra doveroso pensare a chi non riceverà regali più o meno costosi, avvolti nella carta colorata e infiocchettati con nastri scintillanti, ma probabilmente dovrà aprire le mani per ricevere una moneta, che dovrà spartire con chi lo ha messo in quel parcheggio.
Mi sembra doveroso pensare a chi semplicemente il Natale non lo festeggia, perché non crede in Dio, perché crede in un altro Dio, perché quest'anno ha solo lacrime per piangere quel posto vuoto attorno al tavolo.
Pace.
Imagine there's no countries 
It isn't hard to do 
Nothing to kill or die for 
And no religion too 
Imagine all the people 
Living life in peace... 

You may say I'm a dreamer 
But I'm not the only one 
I hope someday you'll join us 
And the world will be as one 
Vi auguro di trascorrere un Natale di Pace. Che voi crediate o meno, che voi lo festeggiate o meno. Vi auguro di stringere mani calde, di scaldare mani fredde, di ricevere e dare abbracci, il regalo più bello. Vi auguro che attorno alla vostra tavola le sedie siano tutte piene, che ci sia la musica dei sorrisi ad allietare il pranzo e le carezze di sguardi pieni d'amore.

E per quanta gioia possa esserci nelle nostre case, non dimentichiamo che altrove ci sarà dolore, che noi siamo fortunati, in un modo o nell'altro. Anche semplicemente ad essere vivi.

Ho voluto assecondare questa sensazione mentre realizzavo il trucco. 
Un Natale un po' cupo, in cui il buio è protagonista. Un nero che avvolge come una coltre pesante, sotto la quale si intravede uno scintillio. Uno scintillio timido, che rappresenta da una parte il senso di colpa a volere festeggiare e dall'altra un barlume di speranza:


Ho voluto usare un ombretto nero satinato, per non conferire allo smokey un aspetto troppo cupo, volevo mantenere comunque la luminosità sugli occhi, nonostante i toni.



Luminosità accentuata dall'utilizzo di un nero glitterato nell'angolo interno.
Niente contouring, una base luminosa ed un blush satinato per la base.
Lo so, pare che ci siano presunte regole di make-up che abbinano labbra nude a smokey scuri. Non seguo mai questa regola, trovo l'effetto finale molto triste, soprattutto su di me, ed è proprio per questo motivo che ho voluto invece seguirla in questa occasione.




Per il trucco ho utilizzato:

Base Viso, sopracciglia e labbra
- Fondotinta MAC StudioFix Fluid NC15
- Cipria Indissolubile puroBio Cosmetics n°01
- Correttore NARS Radiant Creamy Concealer in Custard
- Blush MAC Mineralize in Gentle
- Nabla Brow Divine in Venus e Jupiter
- Essence Gel Mascara Make Me Brow n°02, Browny Brows
- Urban Decay Super-Saturated High Gloss Lip Color in Glinda
- Kiko Instant Volume Lip Gloss n°03

Occhi
- Kiko Glossy Eye Pencil come base
- Neve Cosmetics Pastello occhi Piuma/White sotto l'arcata sopraccigliare
- Nabla Velvetline in Bombay Black nella rima interna
- Dalla palette NarsISSIST Dual Intensity Eyeshadow Palette di Nars, Sycorax su tutta la palpebra mobile, prima asciutto e sfumato nella piega e poi bagnato al centro e Andromeda come illuminante nell'angolo interno e sotto l'arcata
- MAC Mineralize Eyeshadow in Cinderfella, bagnato nell'angolo interno
-  Dalla palette Urban Decay Naked Basics, W.O.S. per sfumare il tutto
- Mascara Essence Lash Princess Volume
- Mascara Kiko False Lashes Concentrate Lengthening Top Coat
- (l'eyeliner compare nella foto ma non l'ho utilizzato)
- Essence Pigment n°04 sotto la rima cigliare inferiore (applicati con un po' di colla per ciglia finte)

Mi è piaciuto tantissimo tornare con questa rubrica e adoro il fatto che abbiamo realizzato quattro trucchi diversi che hanno espresso idee differenti e forti.

Qui potete vedere un'anteprima dei make-up utilizzati dalle altre tre splendide blogger:

Cherry Diamond Lips
LA is My Dream
A Cosmetic Pie

E questo è il tempo per capire
Guardando più lontano
Che non ha senso chiudere i nostri cuori e confini

Che pure nel suo viaggio Ulisse
Fu accolto nutrito e lavato
Prima ancora che gli si chiedesse
Quale fosse il suo nome e il paese in cui è nato


Apri le porte aprile al vento
Aprile al giorno che viene domani
Apri le mani apri le tue vele
Apri le frontiere al senso di un patire insieme.



Alla prossima,


12 commenti:

  1. Bellissime e profonde le tue parole. Non mi sorprende.
    Te l'ho detto più e più volte: sei una persona molto molto speciale.
    E ti ringrazio.
    Ti ringrazio perché con i tuoi splendidi post mi hai aperto gli occhi su diversi argomenti: dal tuo coinvolgimento con Make a Wish a Ritratto di Donna, il tuo blog è assolutamente uno dei miei preferiti.
    Sono veramente felice di averti conosciuta e non vedo l'ora di conoscerti di persona!
    Dimenticavo... trucco stupendo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Jess io ringrazio te, ogni volta hai parole gentilissime per me. Non vedo l'ora anche io di conoscerti dal vivo. Prometto che la prossima volta che sono a Milano ti faccio un fischio!

      Elimina
  2. Manco dal blog da un po' di tempo, lo ammetto, ma sono felicissimo di tornarci oggi e leggere queste bellissime parole (e ammirare questo bellissimo trucco).
    Ho la fortuna immensa di ascoltarti ogni giorno, ma ogni volta che leggo un tuo pensiero è un'emozione diversa, più forte.
    Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amore mio, io sono quella che sono perché sono cresciuta assieme a te.

      Elimina
  3. Splendido post Miki! Mi sono commossa...

    RispondiElimina
  4. Hai scritto con un senso del dovere tutto umano, permeato da un profondo dolore. E lo hai saputo trasmettere nel make up, con quello scintillio che però ci aggiunge una speranza.
    Bravissima Miki <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se è questo ciò che ti ho trasmesso e che ho trasmesso a tutti, sono soddisfatta, perché era proprio questo l'intento.
      Grazie mile cara.

      Elimina
  5. Sono felice che abbiate ripreso con la vostra collaborazione e felice di leggere questo post così intenso. Bello anche il make up, ma quello lo sapevamo già no? ;) un bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed io sono felice di ritrovare puntuale il tuo commento. Grazie mille...

      Elimina
  6. Con queste parole hai saputo davvero riprendere tutto l'aspetto più cupo del Natale, delle feste, di cui nessuno vuole parlare...
    Le tue parole sono davvero commoventi, capisco benissimo quello che hai voluto esprimere e spero che tante persone in questi giorni, ma non solo, donino qualcosa ai meno fortunati di noi, che sia un sorriso, una carezza o anche solo uno sguardo...
    Ti auguro di passare un buon Natale e buone feste :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che abbia passato un sereno Natale anche tu. Grazie mille Ludovica.

      Elimina